Get Adobe Flash player

Archivio

Vita Indipendente 2012

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Si comunica che in data 10.04.2012 la Giunta Regionale ha approvato la Deliberazione n. 496 relativa a “Piani personalizzati di Vita Indipendente in favore di persone con grave disabilità motoria – Criteri di attuazione” e che in data odierna si è provveduto ad adottare il Decreto n.42, relativo alle modalità e tempi per l’applicazione dei criteri di cui alle suddetta D.G.R.

Riguardo a tale progettualità si specifica quanto segue:

1. Viene attribuito alla persona con disabilità il ruolo di attore principale, sia nella fase di elaborazione che nella effettiva gestione del proprio Piano personalizzato. A tal proposito, è lo stesso richiedente che presenta la domanda di ammissione al Progetto tramite l’Ambito Territoriale Sociale di riferimento con il supporto del comune di residenza;

2. Sarà compito principalmente degli ATS dare massima diffusione al progetto scegliendo le modalità che più ritengono opportune per una efficace e rapida pubblicizzazione; resta ferma, comunque, la necessità che tutti gli enti coinvolti nella progettualità collaborino nella fase di pubblicizzazione, ciascuno per il proprio ambito di competenze;

3. La scadenza per la presentazione delle domande di ammissione è fissata al 4 GIUGNO 2012, data entro la quale gli ATS devono far pervenire alla P.F. Coordinamento delle Politiche Sociali e Politiche per l’Inclusione Sociale la documentazione richiesta;

4. Successivamente all’approvazione delle graduatorie da parte della P.F. Coordinamento delle Politiche Sociali e Politiche per l’Inclusione Sociale, verrà determinato l’ammontare del contributo regionale di ciascun Piano personalizzato, calcolato sulla base delle ore richieste e delle fasce di reddito ISEE personale; si procederà poi, con separato atto, ad indicare i beneficiari di entrambe le graduatorie, i cui Piani personalizzati verranno finanziati, tenendo conto della disponibilità finanziaria. Contestualmente si provvederà a trasferire, in un’unica soluzione, i fondi all’Ente locale di residenza, il quale a sua volta liquiderà ed erogherà ai richiedenti il contributo regionale annuale, secondo le modalità specificate nel Decreto;

5. Il contributo regionale relativo alla I^ annualità copre il periodo 1 maggio 2012 – 30 aprile 2013, per coloro che hanno per coloro che hanno già partecipato alla sperimentazione così da garantire continuità al progetto, mentre per i nuovi richiedenti il contributo verrà calcolato a partire dalla data di adozione del Decreto Dirigenziale con cui vengono indicati i beneficiari e comunque in presenza di un contratto con l’assistente personale formalizzato, fino al 30 aprile 2013. A partire dalla seconda annualità, il contributo regionale coprirà indistintamente per tutti i beneficiari il periodo 1 maggio – 30 aprile di ogni anno compatibilmente con la disponibilità finanziaria.

Gli atti in questione sono scaricabili dal sito www.norme.marche.it.

Restando a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti, si porgono cordiali saluti.

Maria Laura Bernacchia

Regione Marche

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 47 visitatori e nessun utente online