Get Adobe Flash player

Barriere e Mobilità

Agevolazioni settore Auto

 

 

Abbiamo ritenuto utile pubblicare la seguente informativa pervenuta dal seminario ANGLAT - Exposanità

(Genova 2010)

 

Agevolazioni per il settore AUTO

 

Categoria Disabili

Esplicitazione della categoria

 

Legge 342/2000 – art. 50, comma 1

 

 

 

Certificati occorrenti

Categoria veicoli

IVA 4%

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1) (2)

Detraz.

IRPEF 19%   del costo di acquisto, fino ad un massimo di

€ 18.075,99 senza limiti di cilindrata.

(1) (2) (3)

Esenzione permanente tassa di proprietà per un solo veicolo

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1)

 

 

Esenzio-ne  ITP

 

 

A Genova riduzione del 10%

 

 

 

 

 

 

 

 

Non vedenti e sordomuti

I non vedenti sono coloro che sono colpiti da cecità assoluta o che hanno un residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi con eventuale correzione: in tale categoria devono comprendersi i disabili indicati agli art. 2, 3 e 4 della legge 3/4/2001, n.138. I citati articoli individuano esattamente le varie categorie di non vedenti, fornendo la definizione di ciechi totali, di ciechi parziali e di ipovedenti gravi.

Per quanto riguarda i sordomuti, l’art. 1 della legge n. 68 del 1999 definisce tali coloro che sono colpiti da sordità alla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata.

Per questa categoria (non vedenti  sordomuti) ildiritto alle agevolazioni spetta, per espressa disposizione di legge, senza necessità che l’auto sia adattata.

Certificato di invalidità che attesti la loro condizione, rilasciato da una commissione medica pubblica (ossia il certificato di SORDOMUTISMO e/o CECITA’ TOTALE)

 

ED INOLTRE

 

Il riconoscimento dello stato di handicap, di cui all’Art. 3, comma 3 della Legge 104/92

Autovetture

 

Autoveicoli per il trasporto promiscuo

 

Autoveicoli specifici

 

Autocaravan

 

Motocarrozzette

 

Motoveicoli per trasporto promiscuo

 

Motoveicoli per trasporti specifici

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

NO

 

NO

 

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

NO

 

NO

 

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

NO

 

 

NO

 

NO

 

NO

 

NO

 

 

NO

 

  1. L’agevolazione spetta per veicolo nuovo o usato, intestato al disabile o al familiare al quale il disabile È FISCALMENTE a carico. La condizione di disabile fiscalmente a carico di un familiare (cioè che il disabile non ha un proprio reddito lordo superiore a € 2840,51 annuo)  si certifica: o con fotocopia dell’ultima denuncia dei redditi da cui risulti che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto o con autocertificazione in tal senso.
  2. L’agevolazione si applica, senza limiti di valore, una sola volta ogni 4 anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquisti entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficato sia stato radiato dal PRA
  3. In caso di furto la detrazione per il nuovo veicolo, che venga riacquistato entro il quadriennio, spetta (sempre entro il limite di € 18075,99) al netto dell’eventuale rimborso assicurativo.

 

 

Categoria Disabili

Esplicitazione della categoria

 

Legge 388 / 2000, art. 30, comma 7

Certificati occorrenti

Categoria veicoli

IVA 4%

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1) (2)

Detraz.

IRPEF 19%   del costo di acquisto, fino ad un massimo di

€ 18075,99 senza limiti di cilindrata.

(1) (2) (3)

Esenzione permanente tassa di proprietà per un solo veicolo

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

Esenzio-ne  ITP

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

B

Disabili con handicap psichico o mentale

titolari dell’indennità di accompagna-mento

 

(NON indennità di frequenza)

Tali disabili sono quelli che versano in una situazione di handicap grave prevista dal comma 3 dell’art.3 della legge n.104 del 1992, che si ha quando la minorazione psicofisica, psichica stabilizzata o progressiva  che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione abbia ridotto l’autonomia personale, correlata all’età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione. La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale dalla commissione per l’accertamento dell’handicap (di cui all’art. 4 della legge 104/1992) presso le ASL.

 

Per questa categoria il diritto alle agevolazioni spetta, per espressa disposizione di legge, senza necessità che l’auto sia adattata.

Verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla commissione medica presso al ASL di cui all’art.4  della legge 104/1992, dal quale risulti che il soggetto si trova in situazione di handicap grave (ai sensi del comma 3, art. 3 della legge 104/1992) derivante da disabilità psichica e certificazione che attesti il diritto a fruire dell’indennità di accompagnamento (di cui alle leggi n.18 del 1980 e n. 508 del 1988) emessa dalla commissione a ciò preposta (Commissione per l’accertamento dell’invalidità di cui alla legge n. 295 del 1990)

Autovetture

 

Autoveicoli per il trasporto promiscuo

 

Autoveicoli specifici

 

Autocaravan

 

Motocarrozzette

 

Motoveicoli per trasporto promiscuo

 

Motoveicoli per trasporti specifici

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

  1. L’agevolazione spetta per veicolo nuovo o usato, intestato al disabile o al familiare al quale il disabile È FISCALMENTE a carico. La condizione di disabile fiscalmente a carico di un familiare (cioè che il disabile non ha un proprio reddito lordo superiore a € 2840,51 annuo) si certifica: o con fotocopia dell’ultima denuncia dei redditi da cui risulti che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto o con autocertificazione in tal senso
  2. L’agevolazione si applica, senza limiti di valore, una sola volta ogni 4 anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquisti entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficato sia stato radiato dal PRA
  3. In caso di furto la detrazione per il nuovo veicolo, che venga riacquistato entro il quadriennio, spetta (sempre entro il limite di € 18.075,99) al netto dell’eventuale rimborso assicurativo.

 

 

Categoria Disabili

 

TRASPORTATI - GRAVI

Esplicitazione della categoria

 

Legge 388 / 2000, art. 30, 7

 

Per la detrazione IRPEF, vedi anche nota della risoluzione delle agenzie delle Entrate n° 9 aprile 2002, n. 113/E

Certificati occorrenti

Categoria veicoli

IVA 4%

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1) (2)

Detraz.

IRPEF 19%   del costo di acquisto, fino ad un massimo di

€ 18075,99 senza limiti di cilindrata.

(1) (2) (3)

Esenzione permanente tassa di proprietà per un solo veicolo

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

Esenzio-ne  ITP Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C

Disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione e/o affetti da pluri-amputazioni

 

TRASPORTATI - GRAVI

Tali disabili sono quelli che versano in una situazione di handicap grave, prevista dal comma 3 dell’art.3 della legge n.104 del 1992, derivante da patologie (ivi comprese le pluri-amputazioni) che comportano una limitazione permanente della MOBILITA’.

In questa categoria rientrano anche i disabili con impedite o ridotte capacità motorie che risultino però affetti da grave limitazione della capacità di deambulazione

La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale dalla commissione per l’accertamento dell’handicap (di cui all’art. 4 della legge 104/1992) presso le ASL, dal quale risulti che il soggetto  si trova in una situazione di handicap grave (ai sensi del comma 3, art.3 della legge 104/92) derivante da patologie (ivi comprese le pluri-amputazioni) che comportano una limitazione permanente della deambulazione e/o il grave deficit MOTORIO.

 

Per questa categoria il diritto alle agevolazioni spetta, per espressa disposizione di legge, senza necessità che l’auto sia adattata.

Legge 104/1992: con l’indicazione che (ai sensi del comma 3, art.3 della legge 104/92) sussiste la condizione di handicap grave con limitazione permanente della deambulazione.

Oppure

Legge 104/1992: con l’indicazione che si tratta di disabile PLURI-AMPUTATO che risulta però affetto da grave limitazione della capacità di MOBILITA’

 

ED INOLTRE

 

Certificato di invalidità rilasciato da una commissione Medica Pubblica ovvero da una Commissione dell’INAIL  (invalido del lavoro), ovvero

Certificato rilasciato da una Commissione Medica Militare

Autovetture

 

Autoveicoli per il trasporto promiscuo

 

Autoveicoli specifici

 

Autocaravan

 

Motocarrozzette

 

Motoveicoli per trasporto promiscuo

 

Motoveicoli per trasporti specifici

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

  1. L’agevolazione spetta per veicolo nuovo o usato, intestato al disabile o al familiare al quale il disabile È FISCALMENTE a carico. La condizione di disabile fiscalmente a carico di un familiare (cioè che il disabile non ha un proprio reddito lordo superiore a € 2840,51 annuo) si certifica: o con fotocopia dell’ultima denuncia dei redditi da cui risulti che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto o con autocertificazione in tal senso
  2. L’agevolazione si applica, senza limiti di valore, una sola volta ogni 4 anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquisti entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficato sia stato radiato dal PRA
  3. In caso di furto la detrazione per il nuovo veicolo, che venga riacquistato entro il quadriennio, spetta (sempre entro il limite di € 18075,99) al netto dell’eventuale rimborso assicurativo.

 

 

Categoria Disabili

 

TRASPORTATI – NON GRAVI

Esplicitazione della categoria

 

LEGGE 449/97, art. 8

 

NON SERVE il possesso del riconoscimento della Legge 104/1992  con l’indicazione esplicita di disabile con ridotte o impedite capacità motorie.

Certificati occorrenti

Categoria veicoli

IVA 4%

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1) (2)

Detraz.

IRPEF 19%   del costo di acquisto, fino ad un massimo di

€ 18075,99 senza limiti di cilindrata.

(1) (2) (3)

Esenzione permanente tassa di proprietà per un solo veicolo

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

Esenzio-ne  ITP Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

D

Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

 

TRASPORTATI – NON GRAVI

In questa categoria rientrano i disabili con ridotte o impedite capacità motorie, che NON risultino, contemporaneamente, “affetti da GRAVE limitazione della capacità di deambulazione”

Per questa categoria il diritto alle agevolazioni è condizionato all’adattamento del veicolo.

 

Nota: la natura motoria della disabilità deve essere esplicitamente annotata sul certificato di invalidità rilasciato dalla Commissione medica presso la ASL o anche da parte di altre Commissioni mediche pubbliche incaricate a fini del riconoscimento dell’invalidità. (quali INAIL – TESORO – MILITARE, Ecc.)

 

 

 


l’adattamento Non viene prescritto da nessuno, ma dovrebbe essere compreso tra quelli citati nella Circolare del Ministero delle  finanze n° 186E/98 e 197E/98

Certificato di invalidità rilasciato da una commissione Medica Pubblica ovvero

da una Commissione dell’INAIL  (invalido del lavoro), ovvero

Certificato rilasciato da una Commissione Medica Militare, che attesti esplicitamente la natura motoria della disabilità

 

La vettura deve essere obbligatoriamente adattata al trasporto, detto adattamento deve essere in maniera fissa sul veicolo e riportato sul libretto della vettura. Vedi anche i contenuti delle Circolari del Ministero delle Finanze – Agenzie delle Entrate, n° 186 E / 98 e 197 E / 97

Autovetture

 

Autoveicoli per il trasporto promiscuo

 

Autoveicoli specifici

 

Autocaravan

 

Motocarrozzette

 

Motoveicoli per trasporto promiscuo

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

Vedi anche la Circolare del Min. delle Finanze n° 197E/98

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

Vedi anche la Circolare del Min. delle Finanze n° 30E / 98 e n° 186E/98

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

  1. L’agevolazione spetta per veicolo nuovo o usato, intestato al disabile o al familiare al quale il disabile È FISCALMENTE a carico. La condizione di disabile fiscalmente a carico di un familiare (cioè che il disabile non ha un proprio reddito lordo superiore a € 2840,51 annuo) si certifica: o con fotocopia dell’ultima denuncia dei redditi da cui risulti che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto o con autocertificazione in tal senso
  2. L’agevolazione si applica, senza limiti di valore, una sola volta ogni 4 anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquisti entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficato sia stato radiato dal PRA
  3. In caso di furto la detrazione per il nuovo veicolo, che venga riacquistato entro il quadriennio, spetta (sempre entro il limite di € 18075,99) al netto dell’eventuale rimborso assicurativo..

 

 

 

Categoria Disabili

 

DISABILI FISICI CHE GUIDANO

Esplicitazione della categoria

 

Legge 96/87 (iva agevolata)

Legge 449/97, art. 8

 

NON SERVE il possesso del riconoscimento della Legge 104/1992 con l’indicazione esplicita di disabile con ridotte o impedite capacità motorie.

Certificati occorrenti

Categoria veicoli

IVA 4%

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

 

(1) (2)

Detraz.

IRPEF 19%   del costo di acquisto, fino ad un massimo di

€ 18075,99 senza limiti di cilindrata.

(1) (2) (3)

Esenzione permanente tassa di proprietà per un solo veicolo

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

Esenzio-ne  ITP

Benzina: fino a 2000 cm c.

Diesel: fino a 2800 cm c.

(1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E

DISABILI  CON HANDICAP MOTORIO

CHE GUIDANO

In questa categoria rientrano:

-          i disabili con ridotte o impedite capacità motorie,

-          i disabili che risultino affetti da GRAVE limitazione della capacità di deambulazione

-          i disabili affetti da pluri-amputazioni

 

 

Per questa categoria il diritto alle agevolazioni è condizionato all’adattamento del veicolo.

 

Nota: la natura motoria della disabilità deve essere esplicitamente annotata sul certificato di invalidità rilasciato dalla Commissione medica presso la ASL o anche da parte di altre Commissioni mediche pubbliche incaricate a fini del riconoscimento dell’invalidità. (quali INAIL – TESORO – MILITARE, ECC.)

 

 

LA PRESCRIZIONE DI SERVO STERZO, SERVO FRENO, DOPPIO SPECCHIETTO RETROVISORE NON DANNO DIRITTO AI BENEFICI FISCALI

Certificato di invalidità rilasciato da una commissione Medica Pubblica ovvero da una Commissione dell’INAIL  (invalido del lavoro),

ovvero

Certificato rilasciato da una Commissione Medica Militare, che attesti esplicitamente la natura motoria della disabilità

 

ED INOLTRE

 

Patente speciale con l’indicazione delle modifiche da apportare all’auto (anche il SOLO cambio automatico di serie, se prescritto dalla C.M.L., è una modifica)

 

OPPURE

 

FOGLIO ROSA SPECIALE (ma entro un anno si deve conseguire la patente di guida BS )

Autovetture

 

Autoveicoli per il trasporto promiscuo

 

Autoveicoli specifici

 

Autocaravan

 

Motocarrozzette

 

Motoveicoli per trasporto promiscuo

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

Vedi anche la Circolare del Min. delle Finanze n° 197E/98

SI

 

SI

 

 

SI

 

SI

 

SI

 

SI

 

 

SI

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

Vedi anche la Circolare del Min. delle Finanze n° 30E / 98 e n° 186E/98

SI

 

SI

 

 

SI

 

NO

 

SI

 

SI

 

 

SI

 

  1. L’agevolazione spetta per veicolo nuovo o usato, intestato al disabile o al familiare al quale il disabile È FISCALMENTE a carico. La condizione di disabile fiscalmente a carico di un familiare (cioè che il disabile non ha un proprio reddito lordo superiore a € 2840,51 annuo) si certifica: o con fotocopia dell’ultima denuncia dei redditi da cui risulti che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto o con autocertificazione in tal senso
  2. L’agevolazione si applica, senza limiti di valore, una sola volta ogni 4 anni (decorrenti dalla data di acquisto), salvo riottenere il beneficio per acquisti entro il quadriennio, qualora il primo veicolo beneficato sia stato radiato dal PRA
  3. In caso di furto la detrazione per il nuovo veicolo, che venga riacquistato entro il quadriennio, spetta (sempre entro il limite di € 18075,99) al netto dell’eventuale rimborso assicurativo.

 

 

Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 

 

Art. 53 Motoveicoli – 1. I motoveicoli sono veicoli a motore, a due, tre o quattro ruote, e si distinguono in:

 

b) motocarrozzette: veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone, capaci di contenere al massimo quattro posti compreso quello del conducente ed equipaggiati di idonea carrozzeria;

 

c) motoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone e cose, capaci di contenere al massimo quattro posti compreso quello del conducente;

 

f) motoveicoli per trasporti specifici: veicoli a tre ruote destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni e caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo;

 

 

Art. 54 Autoveicoli – 1. Gli autoveicoli sono veicoli a motore, con almeno quattro ruote, esclusi i motoveicoli, e si distinguono in:


a) autovetture: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo nove posti, compreso quello del conducente;

 

c) autoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t o 4,5 t se a trazione elettrica o a batteria, destinati al trasporto di persone e di cose e capaci di contenere al massimo nove posti compreso quello del conducente;


f) autoveicoli per trasporti specifici: veicoli destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni, caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo;

 

m) autocaravan: veicoli aventi una speciale carrozzeria ed attrezzati permanentemente per essere adibiti al trasporto e all’alloggio di sette persone al massimo, compreso il conducente;

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online