Get Adobe Flash player

Barriere e Mobilità

Le Sale Blu delle RFI

SISTEMA RETE BLU – PROGETTO ASSISTENZA PASSEGGERI CON MOBILITÀ RIDOTTA

 

PUBBLICATO IL 27/01/2015

 

Nato da un’iniziativa di RFI (Rete Ferroviaria Italiana) volta a rispondere agli impegni derivanti dall’attuazione del Reg. (CE) 1371/2007, e affiancato nel 2011 da Trenitalia, il “Sistema Rete Blu” è un progetto che assiste i passeggeri a ridotta mobilità.

 

La gestione è affidata alle Sale Blu, punti di accoglienza presenti nelle 14 principali stazioni nazionali per un servizio garantito in 270 scali.

 

Attenzione e professionalità sono alla base di “Sistema Rete Blu” la cui efficienza è garantita dalla cooperazione tra RFI, da una parte, e referenti di associazioni di categoria delle persone con disabilità, le federazioni nazionali FAND (Federazione Associazioni Nazionali Disabili) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) dall’altra. Assistenti ed operatori seguono appositi corsi di formazione tenuti da tutor specializzati.

 

Il servizio è articolato in due fasi: RFI gestisce la parte a terra, mentre Trenitalia si occupa della vendita dei biglietti e dell’assistenza a bordo del mezzo di locomozione

 

Svariate le modalità che puoi scegliere per richiedere di usufruire del servizio di assistenza ai passeggeri a ridotta mobilità:

  • Puoi recarti direttamente alla Sala Blu a te più vicina e parlare con un operatore
  • Puoi telefonare al numero verde 800 906060 oppure al numero unico nazionale di RFI 199 303060
  • Puoi anche inviare una e-mail a uno dei 14 punti Sala Blu indicare la data di andata e ritorno, il treno che si desidera prendere o le fasce orarie preferite, le stazioni di partenza, di arrivo e/o di coincidenza, il tipo di assistenza (con o senza carrello elevatore, con sedia a rotelle messa a disposizione da RFI e il proprio numero di telefono dal quale si verrà ricontattati per organizzare il viaggio.

Ricorda di specificare se hai bisogno dell’assistenza anche a bordo del treno

E’ stato realizzato uno spot video per promuovere questa fondamentale attività presso una più ampia fascia d’utenza.

Fra gli attori anche il presidente dell’associazione Access Emotion, Antonio Spica, che si è prestato come testimonial per RFI.

Benché sia sottovalutato da alcuni viaggiatori, il treno è un mezzo di trasporto molto importante di cui oggi possono usufruire agevolmente anche i disabili.

 

Per maggiori informazioni visita la sezione Accessibilità stazioni sul sito RFI: http://www.rfi.it

Federica Carbonin

PUBBLICATO IN CULTURA E SOCIETÀVIAGGIPERMALINK.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online