Get Adobe Flash player

Cultura vacanza sport tempo libero

Spiagge libere attrezzate a Senigallia

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Dalla rivista on-line Superando del 26/7/2011

Predisposte a Senigallia due spiagge libere per chi ha difficoltà di movimento

A segnalarci la buona notizia è l'ANIEP di Ancona, Associazione che ha anche collaborato con l'Amministrazione del Comune marchigiano, proponendo soluzioni a garanzia dei diritti delle persone con disabilità, sia per le spiagge in concessione che per le spiagge libere. Camminamenti, piazzole e anche un incremento dei parcheggi riservati, tra i vari interventi attuati sui due tratti di litorale.                                                                                                       

Dopo le segnalazioni di alcuni mesi fa, provenienti dall'APM (Associazione Paraplegici Marche) - che aveva ritenuto quanto meno complicato, per le persone con disabilità, poter accedere alle spiagge di Senigallia (Ancona) (se ne legga cliccando qui), una buona notizia arriva ora dall'ANIEP di Ancona (Associazione Nazionale per la Promozione e la Difesa dei Diritti Civili e Sociali degli Handicappti), che ci informa come il Comune della località marchigiana stia attuando il Nuovo Piano Arenili 2011, approvato nella primavera scorsa e alla cui fase di elaborazione la stessa ANIEP di Ancona ha collaborato attivamente, presentando proprie osservazioni e proponendo soluzioni a garanzia dei diritti delle persone con disabilità, sia per le spiagge in concessione che per le spiagge libere.

«Già da questa estate - scrive dunque Maria Pia Paolinelli, vicepresidente dell'ANIEP di Ancona - sono state predisposte e attrezzate, se pur parzialmente, due aree di spiaggia libera, con dei camminamenti per chi ha difficoltà di deambulazione e utilizzabili con le carrozzine e gli scooter delle persone con disabilità. I camminamenti iniziano dall'ingresso della spiaggia, girano attorno ai luoghi attrezzati e perpendicolari al mare e si dirigono verso la battigia, passando davanti all'ingresso di un casotto a cielo aperto, utile per il deposito di varie attrezzature da spiaggia (sdraie, ombrelloni, canotti ecc.). Lungo il percorso, poi, sono state collocate delle piazzole, dove le carrozzine possono sostare, lasciando libero il camminamento, o invertire la marcia».
«Un cartello con la scritta Accesso alla Spiaggia Libera per Diversamente Abili - conclude Paolinelli - segnala l'ingresso delle due zone, che si trovano rispettivamente a Cesanella (Spiaggia di Ponente, tra i Bagni n. 7 e 8) e a Marzocca (Spiaggia di Levante, tra i Bagni n. 162 e 163).     Per facilitare ulteriormente l'accesso alle spiagge attrezzate, sono stati infine incrementati anche    i parcheggi sosta riservati alle persone con disabilità».


Un buon passo in avanti, dunque, per la spiaggia di Senigallia, rispetto alle prospettive negative di cui si era parlato un po' di tempo fa, un ottimo punto di partenza per attuare ulteriori interventi sempre mirati all'accessibilità. (S.B.)

 La Redazione 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 28 visitatori e un utente online

  • FrillockOl