Get Adobe Flash player

Tecnologia e Prodotti

USO CORRETTO DEL CONTRASSEGNO DISABILI

Valutazione attuale:  / 0

 

 
 
Uso corretto del contrassegno disabili
 
Il contrassegno consente ai veicoli al servizio della persona disabile:
- di circolare (transito)
1.-nelle zone a traffico limitato (Ztl), quando è autorizzato l’accesso anche a una sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità (artt. 11, c.1 e 3, e 12 D.P.R. 503/1996);
2. -nelle zone a traffico controllato (Ztc) (artt. 11, c.1 e 3, e12 D.P.R. 503/1996);
3. -nelle aree pedonali urbane (Apu), quando è autorizzato l’accesso anche a una
sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità (artt. 11, c.1 e 3, e art. 12 D.P.R. 503/1996);
4. -nelle vie e corsie preferenziali riservate ai mezzi di trasporto pubblico e ai taxi
(art. 11, c.4, D.P.R. 503/1996);
5. - in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione per motivi di
sicurezza pubblica, di pubblico interesse e per esigenze di carattere militare oppure
quando siano previsti obblighi e divieti, temporanei o permanenti, anti inquinamento,
come le domeniche ecologiche o la circolazione per targhe alterne (art. 188
Regolamento di esecuzione del CdS).
 
Il diritto di accesso dei veicoli al servizio della persona disabile titolare di un contrassegno è riconosciuto in tutte le aree carrabili dove è ammessa una sola categoria di veicoli; tuttavia è da tener presente che le modalità attraverso le quali questo accesso nella Ztl viene regolamentato possono variare da Comune a Comune
.
Infatti, in alcuni casi è sufficiente l’esposizione del contrassegno mentre in altri, soprattutto se sono presenti varchi elettronici, bisogna preventivamente comunicare il numero della targa del veicolo.
Quindi, per evitare di ricevere un’impropria sanzione, per cui si dovrebbe successivamente fare ricorso al Prefetto o Giudice di Pace del comune in questione,
è sempre opportuno informarsi preventivamente presso i competenti uffici del comune di destinazione.
 
- di parcheggiare (sosta)
 

a. negli appositi spazi riservati nei parcheggi pubblici, ad eccezione degli stalli di

parcheggio personalizzati (cioè riservati al veicolo al servizio di un singolo titolare di
contrassegno disabili);
b. nelle aree di parcheggio a tempo determinato, senza limitazioni di orario e
senza esposizione del disco orario, ove previsto (art. 188, c. 3, CdS);
c. nei parcheggi a pagamento (delimitati dalle cosiddette strisce blu), gratuitamente, quando gli spazi riservati risultino già occupati, se espressamente stabilito dal
Comune;
d. nelle zone a traffico limitato (Ztl) o nelle zone a sosta limitata (Zsl), senza limiti
di orario, quando è autorizzato l’accesso anche a una sola categoria di veicoli adibiti a
servizi di trasporto e pubblica utilità (art. 11 D.P.R. 503/1996);
e.nelle zone a traffico controllato (Ztc) (art. 11 D.P.R. 503/1996);
f. nelle aree pedonali urbane (Apu), quando è autorizzato l’accesso anche a una
sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità (art.11D.P.R.
503/1996);
g. in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione per motivi di
sicurezza pubblica, di pubblico interesse e per esigenze di carattere militare oppure
quando siano previsti obblighi e divieti, temporanei o permanenti, anti inquinamento,
come le domeniche ecologiche o la circolazione per targhe alterne (artt. 188 CdS e 381 Regolamento di esecuzione del CdS, art. 11 D.P.R. 503/1996);
h. nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purché il parcheggio non costituisca intralcio alla circolazione.
 
Il contrassegno disabili non autorizza alla sosta nei luoghi dove le principali norme di comportamento lo vietano , vale a dire dove reca intralcio o pericolo per la circolazione.
 
Non è quindi consentita
nei seguenti casi:
1. dove vige il divieto di sosta con rimozione forzata;
2. dove vige il divieto di fermata;
3. in corrispondenza di: passo carrabile, attraversamenti pedonali e ciclabili, ponti, dossi, cavalcavia, strettoie, passaggi a livello, gallerie, segnaletica verticale
occultandone la vista, aree di fermata bus, corsie di scorrimento dei mezzi di
trasporto pubblico;
4.  in corrispondenza o in prossimità delle intersezioni;
5.  in seconda fila, sui marciapiedi, sulle piste ciclabili, contro il senso di marcia;
6.  nelle aree riservate ai mezzi di soccorso e di polizia;
7.  negli spazi per i mezzi pubblici o nelle aree riservate al carico / scarico delle merci;
8.  negli spazi di parcheggio personalizzati (ad personam) cioè riservati a un singolo titolare di concessione con apposita segnaletica che riporta il numero dell’autorizzazione;
9. nelle zone a traffico limitato (Ztl), quando non è autorizzato l’accesso anche a una sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità;
10.  nelle aree pedonali urbane (Apu), quando non è autorizzato l’accesso anche ad una sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità.
 
Per conoscere nel dettaglio le Zone a Traffico Limitato (Ztl) e le Aree Pedonali Urbane (Apu), si consiglia di contattare la Polizia Municipale del Comune interessato.

Musica e Poesia 2018

Valutazione attuale:  / 0

Per opportuna conoscenza si allega il manifesto relativo allo spettacolo di Musica e Poesia, evento organizzato dall'Associazione Aniep di Ancona.

 

Agevolazioni Fiscali Aggiornate 2017

Valutazione attuale:  / 0

AGEVOLAZIONI FISCALI PER MEZZI E BENI PER DISABILI

(Aggiornato al 2017)

 

Legge 5 febbraio 1992, n. 104

quello che segue è il testo vigente dopo le ultime modifiche introdotte dalla Legge 8 marzo 2000, n. 53, dal decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, dalla Legge 4 novembre 2010, n. 183 (art. 24) e dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito in legge con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 ed infine dal Decreto Legislativo13 aprile 2017, n. 66.

 

…….omissis……

27. Trasporti individuali. - 1. A favore dei titolari di patente di guida delle categorie A, B, o C speciali, con incapacità motorie permanenti, le unità sanitarie locali contribuiscono alla spesa per la modifica degli strumenti di guida, quale strumento protesico extra-tariffario, nella misura del 20 per cento, a carico del bilancio dello Stato.

2. Al comma 1 dell'articolo 1 della legge 9 aprile 1986, n. 97, sono soppresse le parole: ", titolari di patente F" e dopo le parole: "capacità motorie," sono aggiunte le seguenti: "anche prodotti in serie,".

3. Dopo il comma 2 dell'articolo 1 della citata legge numero 97 del 1986, è inserito il seguente:

"2-bis. Il beneficio della riduzione dell'aliquota relativa all'imposta sul valore aggiunto, di cui al comma 1, decade qualora l'invalido non abbia conseguito la patente di guida delle categorie A, B o C speciali, entro un anno dalla data dell'acquisto del veicolo. Entro i successivi tre mesi l'invalido provvede al versamento della differenza tra l'imposta sul valore aggiunto pagata e l'imposta relativa all'aliquota in vigore per il veicolo acquistato."

4. Il Comitato tecnico di cui all'articolo 81, comma 9, del testo unico delle norme sulla disciplina della circolazione stradale, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 15 giugno 1959, n. 393, come sostituito dall'articolo 4, comma 1, della legge 18 marzo 1988, n. 111, è integrato da due rappresentanti delle associazioni delle persone handicappate nominati dal Ministro dei trasporti su proposta del Comitato di cui all'articolo 41 della presente legge.

5. Le unità sanitarie locali trasmettono le domande presentate dai soggetti di cui al comma 1 ad un apposito fondo, istituito presso il Ministero della sanità, che provvede ad erogare i contributi nei limiti dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 42.

__________________________________________________________________

 

IVA al 4% Legge 104: le agevolazioni per gli acquisti

Nota di Noemi Ricci, 14 Agosto 2017

Le persone che presentano handicap gravi ai sensi della Legge 104/1992 possono accedere ad alcune agevolazioni fiscali specifiche. Tra queste vi è l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata al 4% sui alcuni acquisti.

Acquisto auto con IVA al 4%

Entrando nel dettaglio, l’IVA al 4% (invece che al 22%) prevista dalla Legge 104 è applicabile in caso di acquisto di auto da parte della persona disabile o del familiare che l’ha fiscalmente a carico. Per lo stesso acquisto spetta anche una detrazione dall’IRPEF pari al 19% del costo sostenuto su una spesa massima di 18.075,99 euro, utilizzabile per un solo veicolo.

L’aliquota IVA agevolata spetta per veicoli nuovi o usati. Non ci sono, ai fini IVA, limiti di valore, ma limiti di cilindrata: fino a 2.000 cc, se a benzina, fino a 2.800 cc, se con motore diesel.

L’agevolazione spetta per un solo veicolo nel corso di quattro anni, è possibile riottenere il beneficio solo se il veicolo per il quale si è beneficiato della detrazione risulti precedentemente cancellato dal PRA, perché destinato alla demolizione.

La detrazione fiscale e l’IVA agevolata spettano anche per le spese di riparazione degli adattamenti realizzati sulle autovetture delle persone con disabilità e alle cessioni dei ricambi relativi agli stessi adattamenti.

Altri beni soggetti ad IVA al 4%

IVA agevolata inoltre per le spese per i mezzi necessari per l’accompagnamento, la deambulazione, il sollevamento (quali, per esempio, trasporto in ambulanza del portatore di handicap, acquisto di poltrone per inabili e minorati non deambulanti e apparecchi per il contenimento di fratture, ernie e per la correzione dei difetti della colonna vertebrale, acquisto di arti artificiali per la deambulazione, costruzione di rampe per l’eliminazione di barriere architettoniche esterne ed interne alle abitazioni, trasformazione dell’ascensore adattato al contenimento della carrozzella).

Verbale Comitato Aniep del 13_10_2018

Valutazione attuale:  / 0

Comitato Direttivo Aniep

 

Verbale del 13/10/2018

Il giorno 13/10/2018 alle ore 15.30 si è riunito il Direttivo Aniep per discutere il seguente O.d.G.:

-Illustrazione degli eventi fatti, in corso e da fare per il biennio 2018/2019;

-Varie ed eventuali.

Sono presenti i Signori:

Paolinelli Maria Pia – Presidente

Fratoni Emanuela - Vice Presidente

Santilli Andrea - Segretario

Conigliaro Antonio - Tesoriere

Cannizzaro Pierfranco - Consigliere

Carletti Renato - Socio e consulente

Dopo i saluti il Presidente illustra ai presenti la situazione relativamente ai Progetti in essere.

  1. 1)Corso CCA - Corso Conduttore Cinofilo Alternativo, organizzato da Francesco Montoneri, addestratore cinofilo facente parte del Centro Cinofilo Lupi della Selva. Questo corso teorico-pratico in fase di progettazione è rivolto alle persone disabili che intendono approfondire la conoscenza del cane. L’Aniep ha dato la sua disponibilità a partecipare per il valore educativo del corso, volto a dimostrare le potenzialità che ogni individuo, quindi anche una persona disabile, ha in sé.
  2. 2)Serata di Musica e Poesia, organizzata per il 3 dicembre 2018 con il Coro Polifonico David Brunori di Moie a Pianello Vallesina per celebrare la Giornata Internazionale della Disabilità. A questa edizione parteciperà anche un coro di bambini. Vengono riferiti i costi per 11 manifesti 70 x100, che verranno realizzati dalla Grafica New TJ di Jesi, per l’ammontare di 76,86 euro. La stampa dei depliant sarà a cura del Comune di Monte Roberto. IL Consigliere Cannizzaro si informerà dell’importo della SIAE.
  3. 3)La Scuola incontra la Disabilità. Il Progetto, che è arrivato al terzo anno di realizzazione, vede l’Aniep impegnata con altre associazioni del territorio a divulgare nelle scuole medie la cultura della disabilità. Le classi aderenti al Progetto parteciperanno alla giornata di formazione che si svolgerà il 13 novembre c.a. presso l’ISTVAS di Ancona. Gli studenti dovranno realizzare un elaborato spontaneo relativo al tema della giornata di formazione. La premiazione degli elaborati migliori avverrà il 19 gennaio 2019 presso l’Auditorium dell’ISTVAS.
  4. 4)Il consigliere Cannizzaro riferisce sulla proposta del Comune di Chiaravalle di celebrare la Giornata Internazionale della Disabilità il 2 dicembre. Il Presidente ricorda che l’Aniep è già impegnata per lo stesso evento a Pianello ed invita i presenti ad esprimere il proprio parere.

Si giunge concordamente alla decisione che i tempi troppo ravvicinati dei due eventi non consentono l’adesione al progetto da parte dell’Aniep, che si dichiara però interessata a proseguire una fattiva collaborazione con il Comune di Chiaravalle per iniziative volte a diffondere la cultura della disabilità.

Tra le varie il Presidente riferisce sull’attività di monitoraggio spiagge accessibili svolta dall’Aniep e dall’Ass. APM per conto della Consulta Regionale dell’Handicap e sulla recente partecipazione dell’Aniep al Convegno INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) sul tema PEBA per una città accessibile. Altresì fa presente l’impegno costante dell’Aniep con le istituzioni del territorio su questo tema.

Non essendoci altre osservazioni in merito, il Direttivo approva i progetti illustrati e successivamente prende in considerazione alcune proposte di progetti che saranno esaminate più specificamente. Tra queste si pensa di realizzare per il terzo anno consecutivo la celebrazione del 3 dicembre con il Coro David Brunori all’interno di un Progetto educativo più ampio.

Esauriti gli argomenti all’OdG, la seduta è tolta alle ore 17.30.

Visto, letto ed approvato.

                        Il Presidente                                                                Il Segretario

       Maria Pia Paolinelli                                                         Andrea Santilli

 

Nuovo Comitato Diirettivo Aniep Ancona

Valutazione attuale:  / 0

                                                                    

 

ANIEP

ASSOCIAZIONE NAZIONALE

PER LA PROMOZIONE E LA DIFESA

DEI DIRITTI CIVILI E SOCIALI DELLE PERSONE DISABILI

 

 

 

Verbale Riunione Comitato Direttivo Aniep

Il giorno 10 maggio 2018 alle ore 18,00 presso la sede legale di via Scrima 29 Ancona si è riunito il Comitato Direttivo e dei Sindaci Revisori, eletto per il triennio 2018-21 dall’Assemblea Provinciale dell’Associazione il 5 maggio 2018, con il seguente ordine del giorno:

  1. Nomina Presidente, Vice Presidente, Tesoriere, Segretario, Consigliere
  2. Varie ed eventuali

Sono presenti i Consiglieri eletti nelle persone di Paolinelli Maria Pia, Cannizzaro Pierfranco, Fratoni Emanuela, Santilli Andrea, Conigliaro Antonio, D’Elia Antonio.

Sono altresì presenti i soci Carletti Renato, Leoni Giuseppe, Paccagnani Luca, Mazzoni Alessio.

Il Presidente uscente Paolinelli Maria Pia legge ai presenti il verbale dell’Assemblea dei Soci del 5 maggio 2018.

Successivamente invita i consiglieri eletti a procedere alle votazioni del nuovo Direttivo e dei Sindaci Revisori.

Risultano eletti per il Direttivo:

1)         Presidente: Paolinelli Maria Pia

2)         Vice Presidente: Fratoni Emanuela

3)         Tesoriere: Conigliaro Antonio

4)         Segretario: Santilli Andrea

5)         Consigliere: Cannizzaro Pierfranco

Risulta eletto per il Comitato Sindaci Revisori:

1)         D’Elia Antonio

Completate le operazioni di voto, il neo presidente espone alcuni obiettivi dell’Associazione

1)         riferendo ai presenti la richiesta di un genitore che vorrebbe realizzare un centro diurno dove giovani disabili possano interagire con progetti educativi e di aggregazione adatti alla loro età;

2)         proponendo al Direttivo di studiare la fattibilità di un progetto per far conoscere le bellezze del Parco del Conero ai disabili motori, utilizzando la carrozzella Joelette da fuori strada a ruota unica, che permette la pratica di gite, escursioni, trekking su qualsiasi tipo di terreno, anche in alta e media montagna, grazie all’aiuto di due accompagnatori;

3)         confermando che anche nel 2018 verrà organizzato l’evento per celebrare la Giornata Internazionale della Disabilità con il patrocinio del Comune di Chiaravalle e la collaborazione dell’Associazione AIF;

4)         ricordando che il 10 giugno si svolgerà a San Vittore di Cingoli l’evento organizzato dall’Associazione Lupi della Selva, ASD C.S.E.N. CONI-Protezione Civile con la partecipazione di Aniep, AIF e APM.

Esauriti gli argomenti all’OdG, la seduta è tolta alle ore 19,00.

Visto, letto, approvato

Il Segretario                                                Il Presidente

Andrea Santilli                                     Maria Pia Paolinelli

Sottocategorie

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online