Get Adobe Flash player

Ultime Notizie

Festa Apri la Città

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

 

 Domenica 21 settembre 2015, dalle ore 16,00 alle ore 20,30 a Piazza Roma si è tenuta la seconda edizione di "Apri la città, disabili in festa contro ogni pregiudizio", festa del Coordinamento A.R.E.A.

Il Coordinamento  raggruppa 12 associazioni, tra cui l'Aniep di Ancona, che si occupano di disabilità programmando ed elaborando in sinergia con gli Enti locali progetti per la promozione della cultura della solidarietà e delle pari opportunità, nel rispetto dei diritti acquisiti.

Quest’anno scopo dell’iniziativa è stato quello di avvicinare la cittadinanza al tema della diversità per rappresentare non solamente il mondo dei disabili, con l’obiettivo primario di costruire nel tempo un percorso culturale e far comprendere che “ il diverso ” è una parte essenziale di un qualsiasi processo umano, conoscitivo, politico per poter ampliare le proprie prospettive e promuovere il miglioramento sociale.

In questa ottica si sono esibiti i vari gruppi teatrali, in una giornata che è stata sì  di festa, ma anche di riflessione. E così si sono succeduti sul palco Menopausepiuteatro, Efesto Theatre, Oasi Danze, Hesperimenta, Babel Theatre.  La Band Coffee Break ha fatto da accompagnamento alle varie ospitate ed ai momenti di spettacolo.

Patrocinata dal Comune, la manifestazione ha visto la partecipazione del Presidente dell’ANCI Marche Maurizio Mangialardi, del Presidente dell’Assemblea del Consiglio Regionale Marche Antonio Mastrovincenzo e dell’Assessore alle Politiche Educative del Comune di Ancona Tiziana Borini, che ha premiato gli alunni dell’Istituto Superiore Vanvitelli – Stracca – Angelini,  classe 4 AC – Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio.

Nel corso della manifestazione sono state presentate attrezzature tecniche innovative da parte delle Ditte che hanno aderito all’iniziativa, nonché tutti i servizi che le associazioni partner del Progetto sono in grado di offrire al mondo della disabilità.

Gianluca Polverini, Presidente del Coordinamento, ha voluto sottolineare come l'approccio con il mondo della disabilità deve uscire da una visione basata sulla compassione e sull'assistenzialismo e basarsi su una efficace e totale inclusione delle persone diversamente abili, per la loro massima integrazione nel tessuto sociale e lavorativo.

Per tali motivi tra gli obiettivi di AREA c’è  l'abbattimento delle barriere architettoniche finalizzato ad un attivo coinvolgimento da parte degli operatori del settore, compresi gli Enti Locali con cui si sta avviando un progetto di condivisione e di collaborazione e l'inserimento lavorativo delle persone disabili (Legge 68/1999) attraverso la ideazione di un progetto su cui sta lavorando un team di esperti da presentare alla Regione Marche in vista della riorganizzazione degli Uffici del Lavoro su scala regionale.

Momento particolarmente significativo della festa è stato quello della premiazione degli studenti dell'ISTVAS che hanno partecipato per il secondo anno consecutivo al Progetto “Una città per Tutti”, promosso dalle associazioni dell’AREA, presentando soluzioni per realizzare una città senza ostacoli e barriere. Fra i diversi progetti, sono stati premiati quelli relativi alla zona del Parco del Cardeto, distintisi per originalità, fattibilità ed economicità delle soluzioni individuate.

Far incontrare il mondo della Scuola con quello della Disabilità ha il duplice, ambizioso obiettivo di sensibilizzare i futuri geometri nei confronti dei diversamente abili e delle fasce più deboli della società e di arrivare a progettare prodotti e ambienti  utilizzabili  da  tutti,  nella  maggior  estensione  possibile,  senza  necessità  di adattamenti o ausili speciali (Universal Design).

Maria Pia Paolinelli

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Voglio Diventare Socio

Chi è online

Abbiamo 39 visitatori e nessun utente online