Get Adobe Flash player

Visita il Blog

SeSaMoNet

Un sistema per facilitare ai non vedenti la visita degli spazi culturali

Si chiama SeSaMoNet ed è un innovativo sistema tecnologico, ideato con lo scopo di guidare le persone non vedenti all'interno di percorsi dalla grande rilevanza culturale, fornendo loro informazioni e descrizioni dettagliate su tutto quello che le circonda e assicurando al contempo la possibilità di muoversi in autonomia e sicurezza, fruendo di avvisi sulla posizione all'interno del percorso e di indicazioni sul tragitto.

Tra i primi luoghi d'arte in Italia a dotarsene è stato, recentemente, il Museo dell'Opera di Parma.

Ma come funziona SeSaMoNet? Il visitatore non vedente o ipovedente viene fornito all'ingresso del museo di uno speciale bastone con un lettore Rfid all'interno - un'antenna in grado di rilevare degli speciali "chip" a distanza - di uno smartphone e di un auricolare. Il percorso si snoda poi lungo un corridoio-guida, una pedana in metacrilato sotto la quale i "chip" inviano il segnale di posizione al bastone. Il telefono, collegato al bastone via bluetooth, recupera - tramite un'applicazione di gestione - i dati associati al chip letto, fornendo informazioni sul luogo: una voce all'auricolare illustrerà al visitatore ciò che lo circonda.
In generale, l'obiettivo di SeSaMoNet è chiaramente quello di guidare le persone non vedenti all'interno di percorsi dalla grande rilevanza culturale, fornendo loro informazioni e descrizioni dettagliate su tutto quello che le circonda e assicurando loro al contempo la possibilità di muoversi in autonomia e sicurezza, fruendo di avvisi sulla posizione all'interno del percorso e di indicazioni sul tragitto.
La flessibilità del sistema consente inoltre di sfruttarlo in diversi contesti, sia all'aperto - per favorire passeggiate naturalistiche o l'esplorazione di siti archeologici - sia al chiuso, come eccellente alternativa alle audioguide per musei, con il vantaggio competitivo di essere completamente modificabile in base al contesto di utilizzo, senza l'obbligo di dover registrare vocalmente le informazioni, ma con la consapevolezza di dover semplicemente mettere mano a un file di testo, per modificarlo a seconda delle esigenze.

SeSaMoNet è un brevetto della Commissione Europea, sviluppato dall’Institute for Protection and Security of the Citizen (IPSC) del Joint Research Centre di Ispra (Varese), con la collaborazione del CATTID (Centro per le Applicazioni della Televisione e delle Tecniche di Istruzione a Distanza) dell'Università La Sapienza di Roma. (B.S.)

Per ulteriori informazioni: Servizio Politiche per i Disabili del Comune di Parma (Benedetta Squarcia), tel. 0521 218012, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna